Io non ho paura del denaro | E se fosse una questione d’amore?

Gestalt counseling group

Quanto valiamo? Quanto costiamo?

Guarda il video introduttivo

[youtube height=”385″ width=”560″]http://www.youtube.com/watch?v=8gRs3UPAXUA[/youtube]

Il denaro è una cosa seria perché determina nostre  le condizioni di vita ma è anche un gioco , un grande gioco collettivo, e come tutti i giochi collettivi poggia su alcune regole, anzi convinzioni:

La prima e più importante è che il denaro abbia un valore. Si tratta di una convinzione  ovviamente falsa, perché il valore delle banconote che maneggiamo si aggira sui centesimi dei euro.  Un’ipnosi che permette al sistema di funzionare.

La seconda convinzione è che il denaro sia qualcosa di sporco, sbagliato, “lo sterco del demonio”.  Questa più che una convinzione è una profezia auto-avverantesi poiché, se associamo il denaro alla sporcizia, le persone più disinvolte, più corruttibili ecc…, avranno più denaro mentre le persone meno disposte ai compromessi, meno corruttibili, avranno meno denaro.

Accanto  a queste convinzioni ce ne sono altre tante quante sono le persone, convinzioni che  determinano gli infiniti modi di rapportarsi al denaro:

Il rischio è di pensare al nostro modo di relazionarci ai soldi come l’unico possibile: per un effetto di prospettiva, la nostra prospettiva, l’unico modo che ci è concesso. In realtà  ci sono più possibilità di quelle che utilizziamo.

Nel seminario attraverso gli strumenti del counseling gestaltico verranno esplorate le convinzioni e le modalità di rapporto con il denaro dei partecipanti.

Conduce Gabriele Baroni  – counsleor gestalitco

Per info gb@gabrielebaroni.it cell 3403405109

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *